Campionato di Giornalismo il Giorno

Tema proposto da GENITORI ANTISMOG

A Milano una scuola su due è esposta a livelli di traffico elevati

Sono 583, il 52,7% del totale, le scuole del Comune di Milano che si trovano a meno di 75 mt da arterie stradali ad alta percorrenza (ovvero con flussi di oltre 10.000 veicoli al giorno): oltre 108 mila studenti sono esposti ogni giorno ad elevati livelli di agenti inquinanti (il 56,2% degli alunni delle scuole milanesi). La denuncia arriva dall’Associazione Genitori Antismog, che ha raccolto i dati forniti da AMAT (Agenzia mobilità, ambiente e territorio del Comune di Milano).

I DATI

Su 1.105 Istituti Scolastici milanesi, il 52,7% è ubicato a meno di 75 mt da strade ad alta percorrenza. Se poi si allarga il perimetro di distanza a 100 mt, si arriva a superare il 62% (ben 693 istituti). È dunque coinvolto un numero di studenti che va dai 108.351 ai 126.081, rispettivamente il 56,2% e il 65,4% del totale della popolazione scolastica milanese (oltre 192.000 studenti). Una stima del numero dei veicoli circolanti sulle arterie ad alto traffico indica inoltre che il 21% degli istituti di Milano si trova in prossimità di arterie con un flusso di oltre 50.000 veicoli al giorno nel perimetro dei 75 mt, con punte di oltre 200.000 veicoli giorno. I dati evidenziano un’esposizione al traffico di prossimità diffusa in tutta la città, con un picco fra gli studenti della scuola primaria: il 59% degli alunni delle scuole elementari frequenta un istituto posto a meno di 75 mt da strade particolarmente trafficate, e a meno di 100 mt il 67,6% degli alunni. Un’ulteriore riflessione merita il dato relativo ai più piccoli, ancora più sensibili all’effetto degli inquinanti: almeno il 53% dei bambini di Milano da 0 a 10 anni è esposto agli inquinanti generati dal traffico ravvicinato per molte ore al giorno.  Un livello di esposizione corrispondente a 10.000 veicoli al giorno è pericoloso per la salute. Studi scientifici dimostrano che una strada trafficata vicino ad una scuola aumenta di circa una volta e mezza il rischio di sviluppare nuovi casi di asma. Secondo una recente analisi europea, il 15-30% di tutti i casi di asma in bambini e ragazzi è attribuibile al traffico di vicinanza. Gli scarichi veicolari aumentano inoltre il rischio di ammalarsi di polmonite e di otite e la diminuzione della capacità respiratoria. La buona notizia è che questi stessi dati suggeriscono che Area C sia di notevole efficacia nel ridurre i livelli di esposizione al traffico della popolazione: ben il 74% degli studenti che frequentano scuole all’interno di Area C sono esposti a flussi di traffico al di sotto dei 10.000 veicoli giorno nei 75 metri, contro il 39% di quelli che invece frequentano istituti posti fuori da Area C.

Spunti per la vostra pagina: La vostra scuola si trova in una zona molto trafficata? Come è la situazione nel vostro quartiere?