Campionato di Giornalismo il Giorno

Istituto Comprensivo «Montanari» Sannazzaro Dè Burgondi (PV) CLASSI: 5^A e 5^B

A caccia di eventi «spaziali»

Grande attenzione per tre episodi astronomici sensazionali

  IL NOSTRO Sistema Solare è incredibilmente affascinante. Per assistere agli spettacoli che esso offre, molti astronomi e curiosi appassionati sono stati in questi ultimi mesi con il naso all'insù. Tre sono gli avvenimenti di interesse mondiale accaduti recentemente: missione su Marte, allunaggio di Chang'e-4 ed eclissi lunare. La NASA ha inviato la sonda Insight sul pianeta rosso. «L'ammartaggio» è avvenuto il 27 novembre dello scorso anno. L'obbiettivo dei ricercatori è scoprire se c'è possibilità di vita su Marte. IN PARTICOLARE, la sonda esplorerà il sottosuolo, fino a cinque metri di profondità, per verificare se l'acqua salata, trovata nel mese di luglio, è calda. Ciò aumenterebbe le chanche che essa possa ospitare forme di vita. Due sono le strumentazioni made in Italy utilizzate dalla NASA che hanno reso possibile la realizzazione della spedizione: la bussola Space Tracker e il localizzatore Larri. Tutto il mondo attende con curiosità notizie e immagini di questo innovativo progetto «marziano». Pochi mesi dopo, grazie ad un gruppo di scienziati cinesi, è stato possibile vedere per la prima volta «il lato oscuro della Luna». Tutto questo proprio in occasione delle «nozze d'oro» della missione Apollo 11. L'allunaggio della sonda Chang'e-4 è avvenuto quando in Italia erano le ore 3:26 del giorno 3 Gennaio. Questa ardua spedizione ha permesso di fotografare in loco la faccia nascosta della Luna e con questa «giovane» base sarà possibile osservare e studiare, da nuove angolazioni, il misterioso Universo. Lo show lunare continua a regalare nuove emozionanti immagini. Infatti, all'alba del 21 gennaio, il nostro satellite si è tinto di rosso! Questo fenomeno, chiamato eclissi lunare, ci ha regalato una visione stupefacente, perché la Luna si trovava tra la Terra e il Sole, nel punto più vicino al nostro pianeta. La tonalità rossastra che ha colpito e attirato l'attenzione di tante persone è da attribuire all'effetto della rifrazione della luce solare attraverso l'atmosfera terrestre. Chi ha visto questo spettacolo forse conosce le spiegazioni scientifiche, ma l'immaginazione ha portato ognuno a vedere la Luna con occhi diversi: «Luna pomodoro», «Luna di ketchup», «Luna di punch», «Luna indiavolata».. Qualcuno si è perso questo evento Tranquilli… si ripeterà solo tra 10 anni, bisognerà avere tanta pazienza!

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA