Campionato di Giornalismo il Giorno

Istituto Comprensivo «Sant’Andrea» Scuola Secondaria di primo grado, plesso «Pietro Verri» Biassono (MB) CLASSE: 3^C

Il lato bello di internet

L’intelligenza digitale si incontra sotto la Madonnina

Dal 13 al 19 marzo 2019 gli amanti del web si incontreranno a Milano per la seconda edizione di Milano Digital Week: Intelligenza Urbana. Questo evento speciale proverà a mettere in rete la città attraverso una Call for proposal per favorire lo scambio e la convergenza dei saperi. Tutti gli ospiti potranno proporre iniziative per migliorare la città candidandosi nel sito di MDW (milanodigitalweek.com). I dati parlano chiaro: a possedere uno smartphone sono oltre tre miliardi di persone, quasi la metà della popolazione mondiale. Dall'inizio del 2018 gli utenti connessi al web sono aumentati di 276 milioni. SPESSO I SOCIAL media sono ritenuti i responsabili delle nuove forme di dipendenza tecnologica. In uno degli ultimi episodi accaduti nella moda, dove a finire sotto i riflettori è stato il brand di Dolce & Gabbana, a causa di una pubblicità offensiva per la cultura cinese, è bastato uno scambio un po' troppo confidenziale nella chat di Instagram tra Stefano Gabbana e Diet Prada a creare uno scandalo che è rimbalzato da una parte all'altra del pianeta in tempo zero. Non si parla però mai del lato positivo di questi strumenti così potenti. Quante distanze e quante persone si sono avvicinate e conosciute grazie ai social Molte celebrità, per esempio, hanno cominciato una storia d'amore dopo essersi «incontrati» virtualmente in rete: Jennette McCurdy e Andre Drummond, per esempio, hanno cominciato a «cinguettare» su Twitter, proprio come Ariana Grande e Mac Miller. Un'altra coppia che si è prima unita e poi separata grazie ai social è quella di Rita Ora e Calvin Harris. Fino a settembre del 2018 in Italia i canali preferiti sono stati YouTube, usato dal 62% degli utenti online, seguito da Facebook, con il 60%. WhatsApp ha conquistato il 59% degli user, Facebook Messenger e Instagram il 39%, mentre Twitter scivola in coda alla classifica con il 23%. Secondo le statistiche, gli uomini amano più Facebook mentre le donne prediligono le immagini di Instagram. La maggioranza degli utenti, quasi la metà, appartiene alle nuove generazioni e alle persone fino ai 35 anni di età. Nei nostri smartphone sono custoditi i contatti, le informazioni, le password ma anche tutte le nostre emozioni legate alle relazioni sociali. Saperne fare un buon uso significa avere finestre aperte sul mondo e grandi opportunità.

CLICCA QUI per aprire la pagina