Campionato di Giornalismo il Giorno

IC COMO LORA LIPOMO Media Luini – Lora (CO) CLASSE 3B

Ragazze rubate, futuro creato

Donne indomabili che sono riuscite a cambiare il mondo

 

DONNE E UOMINI, due generi diversi che nella società hanno sempre ricoperto ruoli differenti a seconda delle epoche storiche, anche se il gentil sesso è sempre stato subordinato alla figura maschile.

IL MONDO, però, non sarebbe andato avanti senza l'aiuto di straordinari modelli di vita, che hanno segnato la storia. Si possono citare, ad esempio, Lady Diana, principessa del Galles, ex moglie di Carlo, che ha portato avanti battaglie contro le mine antiuomo e l'aids, Malala, attivista pakistana, la più giovane vincitrice del premio Nobel per la pace, che si è battuta per i diritti civili e l'istruzione nel mondo, Benazir Bhutto, primo ministro donna del Pakistan e, infine, Lea Garofalo, testimone di giustizia, che si è rifiutata di sottostare alla 'ndrangheta ed è stata uccisa dal suo ex fidanzato che ne faceva parte. Queste donne e molte altre hanno contribuito all'evoluzione della figura femminile. Se nel medioevo le donne erano addirittura considerate streghe eretiche e condannate al rogo, nel corso degli anni, molto lentamente, hanno visto aumentare il rispetto nei loro confronti, di pari passo con i loro diritti: in Europa le prime a votare nel 1907, dando il via ad un processo di indipendenza e libertà, furono le finlandesi. Questa emancipazione, però, è reale Nonostante gli immani sforzi, non si è ancora raggiunta la parità dei sessi e purtroppo in alcuni paesi la donna è discriminata a causa della religione o della mentalità arretrata. Molti obiettivi non sono ancora stati raggiunti in certi stati e in tutto il mondo ci sono uomini, che credono ancora nella loro supremazia e si lasciano andare ad episodi di maltrattamento, sfocianti in femminicidi o stupri. In Italia la stima è di 106 omicidi in 10 mesi, uno ogni 72 ore. Il 25 novembre è dedicato a questi casi: è «il giorno contro la violenza sulle donne». Il colore simbolo è il rosso e quest'anno, come segno di protesta, molti manifestanti si sono dipinti la palpebra inferiore dell'occhio destro. Come si può risolvere questo problema Si può debellare portando un messaggio di speranza all'attenzione mondiale, che fa ma non abbastanza. Il pensiero odierno auspica il riconoscimento dei diritti di tutti. Quindi, prima di fare del male a qualcuno, occorre pensare e ricordarsi che il diritto alla libertà è di tutti.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA