Campionato di Giornalismo il Giorno

IC ALDO MORO Primaria Pascoli – Solbiate Olona (VA) CLASSE 5B

Mai più sprechi energetici

La scuola può contribuire a cambiare il futuro del pianeta

 

IN QUINTA B è bastata una foto satellitare per capire quanto il mondo stia sprecando energia. Le foto che arrivano dalla base internazionale mostrano infatti un mondo sempre illuminato a giorno. Il 23 febbraio scorso, giorno dedicato al risparmio energetico la gente si è dimostrata insensibile al problema, anzi ha continuato a sprecare energia. Se le cose non cambieranno, il futuro del pianeta e di conseguenza delle prossime generazioni, sarà molto buio. QUESTO è un enorme paradosso se si pensa ai progressi fatti in campo scientifico-tecnologico. Cosa può fare una scuola per contribuire a risparmiare energia E' la domanda che si sono posti gli alunni della primaria Pascoli di Solbiate Olona. Il primo passo è stato rivolgersi ad un esperto, l'ingegnere elettrotecnico Marco Braghini; il secondo è stato aderire al progetto Green School, un programma che ha lo scopo di migliorare il consumo d'energia elettrica. Tutti gli alunni hanno svolto un lavoro di didattica molto specifico e approfondito su i vari tipi di energia, e hanno iniziato con la raccolta e la tabulazione dei dati per cercare di ridurre i consumi.

La scuola si sta impegnando molto a ridurre il proprio impatto sull'ambiente e a educare i propri alunni ad un atteggiamento attivo di tutela dell'ecosistema. Se tutti, nel nostro piccolo, adottassimo gli stessi accorgimenti anche a casa, risparmieremmo molta energia e abbasseremmo le emissioni di CO2 nell'aria. La scuola deve assumersi delle responbilità. I bambini di quinta hanno ricordato un sociologo dell'era moderna Edgar Morin , il quale sostiene rispetto al sistema scolastico che: “Ciò che manca al sistema educativo è un insegnamento dedicato all'epoca planetaria che noi viviamo… nulla ci insegna lo stato del mondo in cui siamo”. La scuola in questo senso diventa un luogo strategico in cui bambini, i “cittadini di domani” si interrogano e si educano per costruire un futuro comune e sostenibile, si fanno portatori di una nuova cultura, piu` rispettosa dell'ambiente e piu` attenta alla riduzione degli sprechi. Soltanto un uso “intelligente” dell'energia che utilizziamo ogni giorno, ci permettera` di salvaguardare l'ambiente e ci consentira` di avere a disposizione il tempo necessario per mettere a punto una vera alternativa ai combustibili fossili.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA