Campionato di Giornalismo il Giorno

Porte aperte al futuro

 «ACCOGLIERE il futuro»: è questo il motto che l'Istituto «Cardinale Branda Castiglioni» di Castiglione Olona ha scelto di adottare per accogliere i visitatori il giorno del proprio open day. In particolare, i docenti hanno dato la loro disponibilità, il giorno 16 dicembre, per allestire le attività dei laboratori presentando al pubblico, fra gli altri, quelli di tedesco, latino, poesia, ceramica, aeromodellismo, rugby, pasticceria, Museo Arte Plastica-Map, Musei e Beni culturali, pittura su vetro e su ceramica. IN QUESTA OCCASIONE sono stati anche esposti al pubblico i lavori artistici del laboratorio Map: l'opera «Teletrasportazione» dell'artista Luca Pozzi e le creazioni artistiche degli studenti ispirate alle acconciature dei personaggi affrescati da Masolino da Panicale nel Battistero di Castiglione. L'organizzazione dell'open day rientra nella più ampia attività di orientamento a cui hanno anche collaborato esperti esterni impegnati in diverse attività professionali. L'Istituto ha voluto caratterizzare l'Open Day attraverso la figura di studenti-steward a cui è stato demandato il compito di accogliere e guidare gli ospiti: si è trattato di un'occasione di arricchimento «sul campo» delle competenze degli studenti, anche in vista del loro futuro percorso di studi nella scuola secondaria superiore. Indicati dai docenti coordinatori delle classi terze, questi studenti hanno fruito di un percorso formativo condotto da un piccolo team guidato dalla professoressa S. Raffaelli, che già negli anni precedenti aveva coordinato il progetto. In occasione dell'open day, con emozione gli studenti hanno accolto i visitatori e li hanno accompagnati secondo itinerari prestabiliti negli spazi della scuola. Il feedback ricevuto dai ragazzi è stato più che positivo: l'offerta di un percorso guidato, discreto e gentile, ha consentito agli ospiti di avere un'esperienza gratificante dell'evento. Parafrasando K.Gibran, possiamo dire che il nostro Istituto lavora per quei giovani che abiteranno la casa del futuro, che a noi non è dato neppure di poter sognare.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINAG