Campionato di Giornalismo il Giorno

Saronno, scuola di solidarietà

 IN UN CONTESTO economico sempre più difficile, un ruolo importante dovrebbe essere riconosciuto a chi cerca di offrire un aiuto diretto e concreto a chi ha difficoltà a soddisfare anche bisogni primari quali l'alimentazione. Tale funzione viene svolta a Saronno, insieme ad altre, dall' «Associazione Banco di Solidarietà Stefano Marzorati». Il banco è attivo sul territorio Saronnese dalla metà degli anni 90 e si costituisce in associazione agli inizi del 2000. OGGI SONO OPERATIVE due sedi, una a Gerenzano e una a Saronno, in Viale Santuario. Il Banco offre assistenza diretta a 220 famiglie per un totale di circa 900 persone in forte difficoltà economica. Grazie alla generosa disponibilità di una efficiente struttura di oltre 60 volontari, ogni anno vengono distribuiti più di 4.500 «pacchi alimentari», destinati non solo alle famiglie bisognose ma anche a persone anziane, ragazze madri e a chi ha urgente bisogno di generi di prima necessità. Il Banco di Solidarietà estende il proprio raggio d'azione anche in dodici comuni limitrofi. Nato dalla condivisione di alcuni amici rimasti affascinati dal metodo della Fondazione Banco Alimentare e grazie alla condivisione e aiuto di molte famiglie del territorio, è nato e si è sviluppato il progetto «Famiglie Solidali» che consiste in circa 100 famiglie che tutti i mesi si impegnano a donare prodotti alimentari secondo le loro disponibilità. Il Banco oltre ad aiutare 220 famiglie, fornisce ogni settimana il «pacco alimentare» da utilizzarsi sabato e domenica da parte degli ospiti della «Mensa per i bisognosi di Saronno», struttura gestita dall'«Associazione Amici di Betania», che offre ogni giorno, dal lunedì al venerdì, un pasto caldo a circa 50 persone che si trovano in condizione di assoluta povertà. Tutti coloro che sono interessati a contribuire a questo progetto, possono contattare il Banco di Solidarietà per offrire un aiuto concreto a chi non è in grado di garantire per sé e per i propri cari un pasto caldo. In una società che spesso tende ad emarginare chi si trova in difficoltà, è sempre più importante l'iniziativa e la disponibilità dei singoli, che, mettendo a disposizione il proprio tempo o un aiuto finanziario, possono concorre a creare un contesto sociale più umano.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA