Campionato di Giornalismo il Giorno

Campione mondiale in classe

 GLI ALUNNI delle classi quinte hanno accolto presso la ludoteca della scuola Primaria il neo campione mondiale del Trofeo Red Hook Criterium. L'entusiasta ciclista ha varcato i cancelli della scuola «Ungaretti» per superare un'altra sfida: affrontare la curiosità di interessatissimi ragazzini. Davide Viganò è un atleta brianzolo che corre da 25 anni sulle strade di tutto il mondo ma solo da un anno si è avvicinato a questa nuova specialità poco conosciuta in Italia: la Red Hook Criterium è un campionato di bici a scatto fisso su strada. QUESTA DISCIPLINA è nata a Brooklyn e mette su strada bici a scatto fisso solitamente utilizzate nei velodromi, richiede agli atleti doti fisiche e tecniche specifiche, dovendo rallentare e ripartire ad ogni curva sfruttando solo la potenza delle gambe. I percorsi, brevi e tecnici, sono affrontati dai ciclisti divisi in due categorie, una maschile è una femminile. Le tappe interessano le città di Brooklyn, Londra, Barcellona e Milano che ha ospitato l'evento sabato 14 ottobre 2017 in Bovisa. La prima edizione del trofeo si è tenuta nel 2008 a Brooklyn, per festeggiare il venticinquesimo compleanno di un ciclista: con il solo passaparola questo evento si è ripetuto anche gli anni successivi e con l'arrivo dei primi sponsor si sono aggiunte nuove tappe, come Milano nel 2010, Barcellona nel 2013 e infine Londra nel 2015. Il campione ha spiegato ai ragazzi che lui ha sempre amato il ciclismo sin da piccolo e ci si è dedicato con tenacia, nonostante le condizioni atmosferiche e gli incidenti. Ora si ritiene fortunato di poter trasformare la sua passione in un lavoro, è solo un po' dispiaciuto quando deve assentarsi da casa per diversi giorni poichè è da poco diventato papà. Sono state tante le curiosità dei ragazzi che hanno scoperto che le bici sono in carbonio, alluminio o acciaio, personalizzabili e si possono raggiungere i 120 km orari. è difficile per l'atleta rendere a parole la gioia che si prova per la vittoria ma può lasciare ai ragazzi un insegnamento: impegnandosi a fondo e credendo in quello che si fa si possono ottenere grandi risultati. Davide infatti è diventato anche campione europeo su pista e campione italiano su strada. Non ci resta che aspettare la prossima gara sostenendo il corridore con il nostro tifo.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA