Campionato di Giornalismo il Giorno

Quando l’uomo alza le mani

 DECIDERE di affrontare il tema della «violenza sulle donne» significa contribuire a sensibilizzare l'opinione pubblica in merito ad una problematica sociale delicata sempre più diffusa. Partiamo dando la definizione più adatta per questo contesto alle due parole chiavi dell'argomento: violenza: tendenza abituale all'uso della forza fisica in modo brutale ed irrazionale, esercitata da una persona fisica, la quale ricorre anche a mezzi di offesa per imporre la propria volontà; donna: un essere umano che si contraddistingue per le sue ineguagliabili qualità di bellezza, cultura, raffinatezza, eleganza, sensibilità e fragilità. PRESO ATTO di questi due distinti concetti emerge la necessità di incrementare la diffusione di valori quali il rispetto e l'uguaglianza, considerate le armi più efficaci per combattere la violenza. La violenza sulle donne di fatto, è una conseguenza delle discriminazioni di cui le stesse sono vittime sia in casa che sul posto di lavoro e vivono nel più totale silenzio e isolamento. Il sistema giudiziario e la società hanno l'obbligo di intervenire maggiormente, affinché uomini e donne possano essere realmente uguali, con i medesimi diritti, doveri e possibilità. Per combattere questa problematica è necessario svolgere un'attività sviluppata su un duplice binario: psicologico e giuridico. Fortunatamente esistono fondazioni Onlus come «Doppia Difesa», fondata nel 2007 che, con impegno e determinazione, aiutano le donne che sono vittime di violenza. Vivendo nella cosiddetta «fase critica dell'adolescenza» è rassicurante sapere di essere protette e difese, qualora ci capitasse di riconoscere comportamenti riconducibili a forme di violenza nei confronti della nostra persona. I social ci bombardano di testimonianze che di sicuro evidenziano una realtà preoccupante, ci insegnano a fare attenzione alle persone che frequentiamo, ai loro atteggiamenti ed alle loro intenzioni, talvolta ingannevoli. Quindi perché non affrontare la problematica all'interno degli istituti scolastici a scopo preventivo Se imparassimo a riconoscere la violenza saremmo in grado di tutelarci, forse non bastano le testimonianze ma servirebbero degli insegnamenti, in grado di trasmettere maggiore sicurezza e coraggio alle donne. Impariamo a difenderci, questo è il nostro messaggio!

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA