Campionato di Giornalismo il Giorno

Cittadinanza attiva da 10 e lode

 UN PREMIO speciale assegnato dalle autorità cittadine alle classi terze della Scuola secondaria dell'Istituto «A.Moro» di Solbiate Olona per l'impegno dimostrato nello studio della storia locale e nella partecipazione alle celebrazioni civili. Le ricorrenze del IV novembre, del 25 Aprile, della Giornata della Memoria hanno visto i ragazzi protagonisti di ricerche storiche dedicate. Molte le letture, gli interventi, le attualizzazioni proposte durante le cerimonie organizzate dall'Amministrazione comunale. PORTARE fuori dalle aule lo studio della storia condividendo il senso del fare memoria: la coscienza civile va educata ma i fatti storici vanno studiati con rigore. Che i ragazzi solbiatesi siano dei piccoli campioni in questo senso, lo possiamo dire con certezza. Come non ricordare il lavoro su Irena Sendler che portò in salvo numerosi bambini ebrei dai campi di sterminio conservandone i nomi in barattoli nascosti nel suo giardino, con la speranza di ricongiungerli alle famiglie d'origine Il monumento di un bambino offerente, realizzato in collaborazione con l'Anpi presso il Parco della Memoria del paese, parlerà ai ragazzi che verranno dopo di una donna che ha saputo stare dalla parte della verità e della speranza. E poi Wanda Canna, la staffetta partigiana incontrata a Borgosesia anche da altri alunni della scuola proprio lo scorso anno. Ragazza guerriera, al servizio della Resistenza. Avventure ascoltate dalla sua voce, richiami ad un impegno per la difesa della giustizia e della libertà. E ancora, l'importante appuntamento di inaugurazione del monumento in ricordo del cimitero di soldati cecoslovacchi alloggiati presso la locale Caserma Ugo Mara durante la Prima Guerra Mondiale, alla presenza di autorità diplomatiche della Repubblica Ceca. I ragazzi della 3^ A hanno fatto di più, estendendo la passione per la storia del territorio fino al vicino paese di Cairate dove un Monastero di origine altomedioevale ha dato lo spunto per ambientarvi un racconto che ha meritato nell'anno 2016 la menzione speciale in un concorso dell'Istituto Italiano per il Medioevo. Diventeranno storici o uomini politicamente impegnati i nostri ragazzi Nessuno, per ora, ne ha l'intenzione ma tutti concordano che, avvicinarsi alla storia in questo modo, è davvero interessante.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA