Campionato di Giornalismo il Giorno

In classe, a lezione di design

 LA PROFESSORESSA di Tecnologia Ilaria Sgarzi insegna agli alunni di seconda media del Collegio Arcivescovile di Saronno a utilizzare un programma informatico che permette di imparare divertendosi! Si tratta di SketchUp! La maggior parte di voi si domanderà che cosa sia. SketchUp è un software che consente a chiunque di disegnare oggetti tridimensionali con molta semplicità. Immaginate di progettare qualsiasi cosa con soli pochi click del mouse, di darle forma, di trasformarla e, con un altro click, di colorarla! LA DITTA @Last lo ha sviluppato nel 2007; è passato poi nelle mani di Google e, da ultimo, è finito alla Trimble Navigation. Si possono scaricare in pochi minuti da Internet due versioni, una free (SketchUp Make) e una a pagamento (SkhetchUp Pro). La seconda possiede, ovviamente, più funzionalità, ma, in ogni caso, anche la prima consente di progettare e riprodurre in 3D qualsiasi oggetto. Con questo software, una volta imparate poche nozioni basilari, ciascuno può facilmente dare spazio alla propria fantasia e creatività e progettare così una lampada, un mobile, la propria camera, una casa.In classe si procede in un modo preciso. Anzitutto, la professoressa - ovviamente, dopo averlo installato sui pc dell’aula di informatica - spiega le funzioni principali del programma e il modo in cui si utilizza. Poi ogni alunno/a prova a disegnare semplici figure, poligoni e solidi, per “prendere confidenza” con il nuovo strumento. Infine, l’obiettivo per i ragazzi è quello di progettare la propria cameretta ideale. A questo punto, via libera alla fantasia! Per decorare l’ambiente progettato si possono anche scaricare degli oggetti - e anche delle persone - dalla Galleria 3D, offerta dal programma. Nell’aula di informatica si assiste così alla progressiva ideazione e visualizzazione sugli schermi dei computer di camere dotate di pareti colorate, porte scorrevoli, tappeti, lampade stravaganti… Naturalmente non mancano gli elementi essenziali quali il letto, un armadio, la scrivania, la libreria. Ogni ragazzo si esprime secondo il proprio gusto e il proprio stile alla ricerca di qualcosa che sia unico, bello, particolare! E, in questo, c’è un aspetto di notevole soddisfazione personale! Insomma, la tecnologia, l’informatica diventano per i ragazzi uno strumento per imparare e, insieme, divertirsi!

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA