Campionato di Giornalismo il Giorno

I ghiacci si sciolgono

 IL CLIMA sta cambiando: i ghiacciai, la banchisa artica e la calotta glaciale in Groenlandia si stanno sciogliendo; lo dimostrano prove scientifiche. Le modificazioni del clima non sono certo una novità. Perché oggi è diverso? L’attuale cambiamento climatico appare il più rapido nelle variazioni di temperatura degli ultimi 10 mila anni. Secondo alcuni scienziati è talmente veloce da mettere a rischio la capacità di adattamento degli esseri viventi. QUALI SOLUZIONI propone la comunità internazionale? Kyoto, Parigi e Marrakech sono stati momenti in cui la comunità internazionale ha cercato di affrontare il fenomeno del riscaldamento globale. Il protocollo di Kyoto, redatto l’11 dicembre 1997 ed entrato in vigore il 16 febbraio 2005 è stato un accordo internazionale per contrastare tale fenomeno ambientale mai messo in dubbio dalla scienza e di cui è assolutamente chiara e comprovata la responsabilità umana. A seguito della limitata partecipazione al protocollo di Kyoto, una nuova ventata di speranza arriva dalla conferenza di Parigi del Dicembre 2015. In tale sede si definisce un piano d’azione globale, inteso a limitare il riscaldamento globale ben al di sotto dei 2°C. Le delegazioni di 126 paesi che hanno partecipato alla sessione annuale del COP 21 hanno approvato un accordo sul clima che entrerà in vigore nel 2020 e che dovrà essere rettificato da almeno 55 paesi che rappresentano il 55% di gas serra. Il 7 novembre 2016 si è aperta a Marrakech la XXII conferenza mondiale sul clima delle Nazioni Unite, alla quale hanno partecipato 196 stati. La conferenza di Marrakech ha stabilito che l’adozione delle norme per l’applicazione dell’accordo di Parigi del 2015 vengano anticipate al 2018 nella prossima conferenza mondiale sul clima. Cosa sta succedendo al nostro pianeta? Si prevede un notevole cambiamento climatico responsabile di vari fenomeni quali alluvioni, siccità, onde di calore, sempre più frequenti e di maggiore intensità. Dai fatti più recenti accaduti nel 2016 in Sicilia, in Liguria e in Piemonte, emerge come nessuna area del nostro paese sia risparmiata da tali calamità. Ciò è accaduto anche nel nostro territorio a Settala e viene ancora ricordato da alcuni testimoni con tanta paura, emozione, ma anche con la voglia di narrarli per preservarli nella memoria.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA