Campionato di Giornalismo il Giorno

I custodi della Gioconda

A TREZZANO sul Naviglio è attiva un'azienda che è un fiore all'occhiello dell'imprenditoria nazionale e non solo. Goppion, questo il suo nome, è, infatti, leader a livello mondiale nella realizzazione di sistemi di esposizione e conservazione per i musei. Le sue radici affondano nel lontano 1952 quando il fondatore, Nino Goppion, apre una piccola officina vetraia e tra i suoi clienti vi è anche la Ferrero, per la quale realizza migliaia di espositori per bar e negozi. Negli anni Settanta entra in azienda il figlio Alessandro, che mette la sua passione per la storia al servizio dei musei. NASCONO così le prime collaborazioni con importanti musei nazionali per i quali la Goppion realizza teche pensate non solo come semplici vetrine espositive, ma soprattutto come contenitori in grado di offrire alle collezioni un microambiente stabile e sicuro. La svolta arriva negli anni Novanta, quando la Goppion si aggiudica la commessa per la realizzazione delle vetrine dei gioielli della Corona nella Tower of London, contenenti il più grande diamante al mondo. Nel 2005 partecipa e vince una gara internazionale per custodire la Gioconda al museo del Louvre. Il vetro della teca, composto da molteplici strati, pesa più di una tonnellata ed è a prova di bomba. Inoltre è stato installato un sistema che controlla il filtraggio dell'aria e i livelli dell'umidità. Si è calcolato che ogni anno davanti alla Gioconda passano circa 6 milioni di visitatori che producono agenti inquinanti e micro particelle che si addensano nell'ambiente, motivo per cui è indispensabile tenerla sigillata. L'arte di salvaguardare l'arte riguarda tantissimi capolavori a livello mondiale: gli Impressionisti del Musèe d'Orsay, i manoscritti del Mar Morto dell'Israel Museum, la Venere di Milo al Museo del Louvre, le collezioni dell'Art Institute di Chicago, il testo della Convenzione di Ginevra presso il Museo Internazionale della Croce Rossa a Ginevra. La Goppion investe tantissimo nella ricerca e nel progresso dei propri prodotti. Per la Pietà Rondanini di Michelangelo, conservata nel Castello Sforzesco di Milano, la Goppion ha realizzato una teca antisismica che la protegge dalle vibrazioni della metropolitana. Una soluzione quanto mai innovativa e utile oggi per molti musei italiani.

CLICCA QUI PER APRIRE LA PAGINA