Campionato di Giornalismo il Giorno

Ecco la fontanella del futuro

Arriva nella Milano Metropolitana In-VISIBLE in digital Fabrication.

Rendere visibile l'invisibile, incuriosendo e incentivando all'uso dell'acqua pubblica attraverso il ricorso all'innovativa tecnica del taglio laser. Questa l'originale idea dietro al design di In-VISIBLE, la "Fontanella che non c'è", ma che si immagina all'orizzonte immersa nel paesaggio urbano, che ha permesso a Carlotta Antonietti e Marzia Tolomei, due designer del Politecnico, di aggiudicarsi il concorso promosso da Gruppo CAP e Cyrcus. Carlotta e Marzia sono state premiate durante il Wired Next Fest 2016. Il progetto delle due 22enni intende rivisitare le fontanelle, riproponendole attraverso le più innovative tecniche di progettazione per cercare di valorizzare un oggetto di arredo urbano poco notato, dalla sagoma familiare ma che si tende a dare per scontato. La classica sagoma della fontanella è stata ricavata, tramite la tecnica del taglio laser, da una lamiera di metallo. Il rubinetto è solo disegnato ma verrà posizionato in modo da dare l'illusione che l'acqua fuoriesca effettivamente. Sono 8 le fontanelle aggiudicate ai Comuni vincitori del concorso, indetto da CAP, che prevedeva l'installazione di una fontanella In-VISIBLE nei Comuni dell'hinterland nei quali il maggior numero percentuale di cittadini ha scelto di passare alla bolletta online. Presto vedremo i nuovi arredi urbani nei comuni di Cernusco sul Naviglio, Nerviano, Pantigliate, Gorgonzola, Gessate, Pessano con Bornago, Cusago e Cassina de' Pecchi.